Esposizione del manifesto turistico

Dalla Galleria del San Gottardo 1882

alla Galleria di base del Ceneri 2020

Questa sesta mostra di manifesti allestita in vetta al San Salvatore, dopo quelle dedicate al Manifesto turistico ticinese (2008), agli Impianti di risalita svizzeri (2010), alla Svizzera, il Paese dell’acqua (2012), alla Stella alpina “Edelweiss” (2015) e alla significativa storia della Funicolare San Salvatore (2017), è dedicata a due delle più importanti opere del diciannovesimo e del ventunesimo secolo che assicurano la comunicazione tra il Nord e il Sud dell’Europa: le Gallerie del San Gottardo e del Monte Ceneri.

Dal 2008 la Società Funicolare San Salvatore offre sulla sua vetta, un percorso espositivo permanente che si snoda sul cammino che dalla stazione di arrivo porta comodamente fino in cima al monte.
La suggestione delle immagini proposte, con manifesti disposti all’aperto e a lato di una passeggiata, entrano in dialogo con l’ambiente naturale e con il magnifico panorama che si gode dalla cima della montagna, una superba terrazza che si affaccia su tutta la regione del lago di Lugano.

Questa esposizione ricca di manifesti e di illustrazioni, anche con documenti inediti, fornisce un’ampia visione delle più importanti opere del diciannovesimo e del ventunesimo secolo che assicurano la comunicazione tra il Nord e il Sud dell’Europa: le Gallerie del San Gottardo e del Ceneri 2020. Dalla «Via delle genti» ad AlpTransit: l’epopea di una gigantesca impresa, dei suoi ideatori e artefici.

Partner dell’esposizione

MONTE SAN SALVATORE

Un’avventura per tutta la famiglia 

0